Olivina

Verde, trasparente e brillante, l'Olivina è chiamata Peridoto in gemmologia; in passato in Europa era chiamata Crisolito (pietra dorata) per le magnifiche sfumature giallastre che l'impreziosiscono. Nota da millenni per le sue virtù protettive e curative, fu apprezzata nell'antico Egitto dov'era utilizzata nei rituali sacri. Fu bottino di guerra dei cavalieri delle Crociate che la portarono dalla Terrasanta. I maghi del Rinascimento la considerarono un potente talismano. Era anche la pietra favorita dagli zar di Russia e dai sultani dell'Impero ottomano.

Le credenze magiche attribuivano all'Olivina una natura sia solare che lunare. Si sono trovate tracce di Olivina sia nelle meteoriti che sulla luna.